Logo Regione Piemonte Logo Provincia di Vercelli Sacro Monte di Varallo Logo Borghi viaggio italiano Logo Bandiere arancioni Logo Comuni fioriti

Accesso ai servizi

Martedì, 29 Novembre 2022

CARTA 0-6 DEL CENTRO PER LE FAMIGLIE



CARTA 0-6 DEL CENTRO PER LE FAMIGLIE


La Regione Piemonte con Legge Regionale n. 1/2004, al fine di sostenere gli impegni e le reciproche responsabilità dei componenti della famiglia, ha promosso e incentivato l’istituzione, da parte dei comuni, in raccordo con i consultori familiari, di Centri per le famiglie, aventi lo scopo di fornire informazioni e favorire iniziative sociali di mutuo aiuto. I Centri per le famiglie, inseriti o collegati nell’ambito dei servizi istituzionali pubblici dei soggetti gestori delle funzioni socio-assistenziali, nel corso degli anni hanno maturato una significativa esperienza a livello regionale, quale servizi in favore delle famiglie e dei cittadini del territorio regionale, ed importante risorsa di tipo preventivo, promozionale e di sostegno per le famiglie stesse.
Con D.G.R. n. 89-3827 del 04/08/2016, in linea con gli orientamenti della L.R. n. 1/2004 sopra richiamata, sono state approvate le linee guida per la definizione delle finalità e delle funzioni essenziali dei Centri per le famiglie piemontesi, declinando le attività dei Centri, ascrivendole ad alcune principali aree di funzioni di seguito descritte, da considerarsi, per le ragioni in precedenza esposte, irrinunciabili:
• promozione della salute e dello stato di benessere delle famiglie;
• promozione e prevenzione primaria;
• prevenzione secondaria;
al fine di sostenere la promozione del ruolo sociale, educativo, di cura delle famiglie specie quelle che hanno figli nei primi anni di vita. Per questo, dopo un primo percorso di formazione rivolto in favore degli operatori dei Centri per le famiglie del territorio regionale sui temi della cittadinanza attiva e promozione dei processi di partecipazione delle famiglie alla progettazione dei servizi, la Regione Piemonte ha fortemente voluto promuovere la realizzazione di una Carta regionale per le famiglie zero-sei finalizzata a fornire una precisa azione di informazione e comunicazione sulle attività proposte e sulle diverse iniziative per i cittadini e le cittadine e per le famiglie: decodifica della domanda, orientamento nell’utilizzo dei servizi e delle prestazioni a sostegno della genitorialità, invio ed accompagnamento al sistema dei servizi esistenti, anche con riferimento agli aspetti della vita quotidiana delle famiglie.
Nella Carta, localmente predisposta e periodicamente aggiornata da ciascun Centro per le famiglie, sono ricomprese le principali attività e le buone pratiche già in atto nei Centri o presso altri Servizi e/o realtà territoriali più vicini al luogo di residenza della famiglie con figli nella fascia d’età 0-6 anni, valorizzando le sperimentazioni efficaci in favore delle famiglie e favorendo tutti i possibili raccordi con le altre attività offerte a sostegno della genitorialità; così che i neo genitori possano usufruire da subito di percorsi di ascolto, sostegno e accompagnamento mirati a costruire/ricostruire intorno a loro adeguate reti di ascolto e supporto, in modo da favorire la socializzazione e l’inclusione, garantendo un buon inizio ed un adeguato stile di vita per i loro figli e per i genitori.

Alle pp. 116-117 informazioni sul Centro per le famiglie dell’Unione Montana dei Comuni della Valsesia.

Documenti allegati: